F.U.A. 2017. Incontro del 18 gennaio 2017

Scritto da Super User. Postato in UNSA DIFESA - NAZIONALE

In data odierna, presso la sala riunioni Fulvio Angelini della Direzione Generale per il Personale Civile, si è tenuto il primo incontro con il Direttore Generale per il Personale Civile dott.ssa Anita CORRADO e i rappresentanti degli Organi programmatori per la trattazione del Fondo Unico di Amministrazione per l’anno 2017.

Si è trattato di un incontro interlocutorio nel quale l’Amministrazione ha preliminarmente fornito, a voce, i dati relativi alle progressioni economiche del 2016. L’Amministrazione si è dichiarata complessivamente soddisfatta del risultato emerso dalle graduatorie provvisorie, sostenendo che “l’obiettivo di riqualificare coloro che non si erano riqualificati nel 2010” (sic!) è stato quasi completamente raggiunto. Dal canto nostro, abbiamo ribadito che la nostra proposta era, già per l’anno 2016, quella di far partecipare alle progressioni economiche un numero più alto di dipendenti (proposta che, si ricorderà, fu respinta con la motivazione che “la proposta di verificare la possibilità di effettuare già nel 2016 un programma di sviluppi economici che interessi il maggior numero possibile di lavoratori è stata ritenuta impraticabile, sia per il limite invalicabile dell’incompatibilità finanziaria, sia perché, in caso di coinvolgimento di un numero comunque molto elevato di dipendenti, si creerebbe, nell’immediato, uno squilibrio nell’impiego delle risorse del FUA”). Abbiamo motivo di ritenere, inoltre, che il numero di lavoratori scontenti sia molto alto e che alcuni si apprestino ad adire le vie legali a tutela dei propri interessi. Tuttavia, poiché ci siamo impegnati a ulteriori 12.000 progressioni economiche per il 2017, abbiamo chiesto all’Amministrazione di renderci noti i criteri con i quali intende procedere per l’anno corrente, auspicando che siano più ampi e che non escludano a priori intere categorie (fatto salvo il limite del biennio di permanenza nella fascia attribuita, previsto dall’art. 18 co. 5 del CCNL 14.09.2007). Anche ai fini di velocizzare la sottoscrizione dell’accordo per il 2017, abbiamo nuovamente chiesto la trattazione a tavoli uniti o, in alternativa, la verbalizzazione degli incontri con tutte le OO.SS. e la pubblicazione dei verbali, in modo da garantire la massima celerità nella diffusione delle proposte e la trasparenza delle trattative. L’incontro si è chiuso celermente per il sopravvenire delle scosse di terremoto che hanno distolto l’attenzione dall’argomento all’ordine del giorno. Vogliamo rivolgere un pensiero particolare ai colleghi che si trovano nelle zone colpite dalle calamità naturali degli ultimi giorni e che stanno vivendo ulteriori momenti di drammatico disagio. Un caloroso saluto,