Comunicato: Progressioni fra le Aree – Incontro del 19 ottobre 2016.

Scritto da Super User. Postato in UNSA DIFESA - NAZIONALE

In data odierna, presso la Sala Riunioni dell'Ufficio di Gabinetto del Ministro, si è svolto l'incontro tecnico “bilaterale” (tavoli separati) sul tema delle Progressioni fra le Aree. Come molti di voi ricorderanno la questione riguardante la 1^ Area è da decenni rimasta bloccata nelle “normative contrattuali”, “amministrazioni poco sensibili” e “promesse mai mantenute di alcuni sindacati” che

hanno di fatto penalizzato i colleghi di questa area facendoli rimanere in un “abito troppo stretto” per quanto giorno dopo giorno producono per l’Amministrazione, ma mai riconosciuto se non a parole. Ora sembra che una flebile luce si sia accesa all’orizzonte; la questione non sarà di facile soluzione, tuttavia è allo studio una norma ordinamentale che prevede il passaggio dalla posizione dell'Area I^ e dell'Area II^ alla prima fascia dell'Area immediatamente superiore, purché il personale sia in possesso del titolo di studio previsto per l'accesso all'Area di nuova destinazione. La norma lettaci dal Vice Capo di Gabinetto dott.ssa FAVA – che deve essere ancora portata all'attenzione del Ministro – prevede procedure progressive per consentire i passaggi, nei limiti delle vacanze organiche che si renderanno disponibili, mediante una riserva del 50% dei posti al personale in servizio nel Dicastero (il restante 50%, in ossequio alla previsione costituzionale, deve essere destinato a personale esterno al Ministero della Difesa, eventualmente anche mediante procedure di mobilità). È stata prevista la copertura economica con i fondi assunzionali del Ministero Difesa, ma non ci è stato fornito nessun importo poiché si tratta di un dato prematuro, in questa fase. La norma è ancora in fase di studio e non è scontato che venga approvata e in che termini, tuttavia ci sembra che l'Amministrazione stia orientando i suoi sforzi nel senso di trovare una soluzione positiva a un problema delicato che attende da tempo una soluzione. La Federazione UNSA nell’intento di superare l’annoso problema della 1^ Area ha ribadito la propria partecipazione propositiva a questa fase di studio mettendo a disposizione dell’Amministrazione tutti i mezzi in suo possesso.